INTRODUZIONE

Ceglie del Campo è un quartiere di Bari che si trova nella periferia sud della città, a circa 6 km dal centro, e confina con gli altri quartieri della circoscrizione: a nord con Carbonara e Santa Rita e a sud-ovest con Loseto. Un tempo Ceglie del Campo era un comune autonomo, così come lo era Carbonara, ma con l' entrata in vigore del Regio Decreto n° 364 emanato in data 16 febbraio 1928 da Re Vittorio Emanuele III, entrambe furono aggregate sotto forma di un' unica frazione al comune di Bari. Con un decreto ministeriale del 30 luglio 1953 ritornarono ad essere due frazioni amministrativamente distinte. Il 26 gennaio 1970 il Consiglio Comunale di Bari, con delibera 489/70 approvò la suddivisione del capoluogo pugliese in 17 quartieri nella cui ripartizione fu inglobato in maniera distinta il quartiere di Ceglie del Campo. Da ciò si comprende bene come quello che attualmente è un quartiere del capoluogo abbia radici che affondano in una storia ben diversa da quella di Bari e che, di conseguenza, abbia anche proprie tradizioni più o meno radicate. Tra queste vi sono anche i Riti della Settimana Santa che hanno la loro massima espressione nella processione dei Misteri che si svolge nella giornata del Venerdì Santo preceduta, come altrove, dalla tradizionale visita ai Sepolcri la sera del Giovedì Santo e dalla processione della Addolorata il Venerdì di Passione.

Un po' la vicinanza, anzi la contiguità territoriale con Valenzano, dove la processione del Venerdì Santo annovera ben quarantasette Misteri, un po' forse per voglia di superare quanto avviene in centro città nelle stesse ore, la processione di Ceglie del Campo è giunta negli anni ad essere composta addirittura da cinquantasei gruppi statuari, appartenenti come nelle altre realtà dell'hinterland barese alle diverse famiglie del luogo.
I Misteri raffigurano i vari momenti della Passione di Gesù Cristo e sono opere in cartapesta di maestranze artigiane locali, alcune anche leccesi. Le famiglie che li custodiscono gelosamente nelle loro case durante tutto l' anno, ne sono in possesso per motivi che vanno dai lasciti testamentari allo scioglimento di un voto per grazia ricevuta; io aggiungerei anche per un forte senso di appartenenza alla comunità cegliese, proprio in virtù di un forse celato ma mai abbandonato desiderio di autonomia dalla realtà metropolitana.

La processione si svolge nelle ore serali del Venerdì Santo e non è escluso che in un futuro, più o meno prossimo, il numero dei Misteri possa aumentare. .


- Testo a cura del dott. Francesco Stanzione.
- Foto tratte da Facebook - Gruppo La Settimana Santa a Bari-Ceglie del Campo.